Copertura assicurativa di responsabilità civile per tutte le attività in montagna.

 

Il nuovo decreto legge 40/2021 obbliga lo sciatore di pista (sci alpino, non sci di fondo) dal 01/01/2022 di dotarsi di una assicurazione RCT che può essere fornita dal gestore dell’impianto oppure da altre compagnie.

Il Soci del Club Alpino Italiano hanno la possibilità di ottenere una copertura valida per lo sci e per tutte le attività in montagna a condizioni molto vantaggiose richiedendo alla Sezione di appartenenza l’attivazione della Polizza RCT in attività individuale (Codice ASS703) – con premio annuale (1° gennaio 2022 – 31 dicembre 2022) pari a € 12,50 (massimale € 1.000.000,00).

Assicurazioni 2022 in attività sociale e personale

Tutti i soci muniti della copertura RCT in attività individuale possono ottenere copia della tessera dematerializzata e/o del certificato di iscrizione al C.A.I. da esibire in caso di controllo su pista da sci il fatto di avere una assicurazione RC.

Tale copertura è estesa ai soci componenti del proprio nucleo familiare (Per nucleo familiare si intende le persone risultanti dallo stato di famiglia dell’Assicurato e/o che convivono in modo continuativo). Occorre esibire, unitamente al documento assicurativo, un certificato “Stato di Famiglia” o una “Autocertificazione di Stato di Famiglia ai sensi dell’art. 46 del D.P.R. 445 del 28/12/2000”( vedi link).

Autocertificazione Stato di Famiglia

Come ottenere il certificato di iscrizione e assicurativo:

Il socio iscritto può entrare nel sito www.cai.it registrarsi tramite il codice fiscale per ottenere il Certificato di iscrizione che comprende le informazioni relativi alle coperture assicurative compresa la RC su pista.

La stampa del profilo è documento valido per dimostrare ad un controllo su pista da sci il fatto di avere una assicurazione RC.

Validità della copertura RC per attività personale:

per socio titolato (AE, AEI, ANE, IA, INA ecc.) la RC vale per tutta l’attività sia sociale che personale; per il qualificato (ASPA, IS, ASE ecc.) o per il socio non assicurato la copertura RC vale comunque durante l’attività sociale; se il qualificato o il socio hanno attivato la RC personale (€ 12,50) allora essa vale per tutte le attività anche personali.

Estensione: Il socio e il qualificato possono estendere la copertura RC verso terzi, in attività personale, ai componenti del proprio nucleo familiare, purché anch’essi siano Soci. Il titolato, che non gode attualmente di questa possibilità, per estendere la copertura RC ai componenti del proprio nucleo familiare – sempre che anch’essi siano Soci – deve versare la quota di € 12,50.

Commenti chiusi