Programma 2016 Uscite Sezionali

Programma 2016 Uscite Sezionali

Si prega di prendere visione del “Regolamento Uscite Sezionali

 Scarica il programma completo in pdf!

OPUSCOLO CAI 2016-escurs

 

17 GENNAIO MALGA PRAMPER

Gruppo montuoso: Dolomiti di Zoldo – Gruppo del Pramper

Escursione invernale con le ciaspe

Difficoltà: EAI – facile Dislivello: 600 m

Quota max: m 1540 Tempi: 5 ore

Facile escursione con le ciaspe su strada forestale che ci porta dentro una delle più belle valli dello zoldano circondata dalle turrite cime del Castello del Moschesin e le impressionanti pareti degli Spiz di Mezzodì.

Organizzatori: ANE Gabriele Zampieri 3492125319 – ONC-ASE Annalisa Doni 3495556531

 

24 GENNAIO SALITA AL RIFUGIO ANTELAO

Gruppo montuoso: Dolomiti del Centro Cadore – Gruppo dell’Antelao

Escursione invernale con le ciaspe

Difficoltà: EAI- media Dislivello: 750 m

Quota max: m. 1795 Tempi: 6 ore

Alle pendici della dorsale delle Crode di San Piero, dove iniziano bellissimi alpeggi, si trova la Sella Pradonego, al cui centro si pone il rifugio Antelao, meta di una interessante escursione invernale con le ciaspole, straordinario punto panoramico verso il gruppo delle Marmarole meridionali e ovviamente sul”Re delle Dolomiti”, l’Antelao. L’escursione con le ciaspole nelle Dolomiti, al rifugio Antelao, non presenta difficoltà tecniche, l’itinerario risulta però discretamente lungo e faticoso.

Organizzatori: ASE Eliana Vanzetto 3313757112 – AE Lucio Bertazzon 3466063525

 

7 FEBBRAIO COSTALTA E IL MONTE ZOVO

Gruppo montuoso: Dolomiti del Comelico

Escursione invernale con ciaspe

Difficoltà: EAI – facile Dislivello: 600 m

Quota max: m. 1943 Tempi: 6 ore

Il Monte Zovo sorge ai margini del Gruppo del Longerin ed è caratterizzato da pendici boscose e da un morbido culmine prativo. La vetta essendo isolata ci regalerà uno skyline a 360° da togliere il fiato. Partiremo da Costalta, piccolo paese al confine tra il Cadore e il Comelico, che ha conservato quasi interamente le antiche tipiche case in legno, i tabià. Percorrendo comode stradine forestali ci si porta in prossimità della cima dove è stata posta una Madonnina.

Organizzatori: ONC Martina Maran 3333497908 – ONC Amedeo Petracchi 3387524602

 

21 FEBBRAIO MALGA CAMPOLUZZO E MONTE GUSELLA

Gruppo montuoso: Altopiani Trentini

Escursione invernale con ciaspe

Difficoltà: EAI – facile Dislivello: 250 m

Quota max: m. 1553 Tempi: 4 ore

Ad occidente della Val d’Astico, sopra Tonezza del Cimone, si sviluppa un interessante altopiano con bei boschi e malghe ancora monticate, dominato dalle cime del Toraro e Monte Maggio, molto interessante per escursioni invernali. Si percorrerà un giro ad anello, con partenza da malga Zonta, fino al Monte Gusella e all’Alpe di Melegna.

Organizzatori: Marcello Bernardi 3494947476, Giulia Donà 3896747874, Riccardo Pavanello 3491785124, ONC-ASE Annalisa Doni 3495556531

 

6 MARZO VALLI DI SAURIS

Gruppo montuoso : Alpi Carniche meridionali

Escursione invernale con ciaspe

Difficoltà: EAI – facile Dislivello: 750 m

Quota max: m. 2034 Tempi: 6 ore

Molto apprezzate dagli amanti delle “ciaspolate” sono le Valli di Sauris e della Val Pesarina bellissime creste e panorami mozzafiato, paradiso degli amanti della fotografia, straordinario scorcio panoramico verso le Tre Cime di Lavaredo.

Organizzatori: ASE Eliana Vanzetto 3313757112 – AE Lucio Bertazzon 3466063525 – ASE Filippo Pulese 3291044140

 

13 MARZO GROTTA BO’ PAVEI

Gruppo montuoso: Montello

Attività Speleologica

Difficoltà: EEA Dislivello: – 30 m. Tempi: 4 ore

La realizzazione di una ferrata nel pozzo d’ingresso ha reso fruibile a tutti questa splendida cavità. Essa offre l’opportunità di poter osservare tutte le forme d’erosione che l’acqua ha operato nei confronti del conglomerato, roccia tipica del Montello, e l’abbellimento con concrezioni di alcuni tratti molto spettacolari. Impressionante osservare i segni delle onde dell’antico Piave immortalate nella roccia (ripple mark).

Organizzatori: Sandro Sedran 3479835693 – Simona Tuzzato 3491638837

 

20 MARZO TUTTE LE STRADE PORTANO A ROMA

La Via Romea Teutonica Stadense

Zona: Pedemontana di Bassano

Vivere l’Ambiente – Camminare nella Storia

Escursionismo – Viaggio di avvicinamento in treno.

programma dettagliato su sito sezionale e www.viverelambiente.it

Difficoltà: T Dislivello: nessuno

Quota max: 130 m Tempi: ore 5-7 ore con soste

I documenti e le mappe sulla Via Romea di Stade risalgono al medioevo. La descrivono come una mulattiera e come una delle massime arterie d’Europa. In 1800 chilometri collegava il Mare del Nord con Roma, da dove i pellegrini partivano per Gerusalemme.

Seguendo la Brenta, tra Bassano e Campese, percorreremo un piccolo tratto di questo misconosciuto ma importante monumento storico, dove rimangono ancora miracolosamente visibili tracce dell’antico sedime. Con il racconto affascinante ed erudito di Angelo Chemin e con la nostra immaginazione, magicamente ci appariranno cortei di re e papi, crociati, santi, umili viandanti, commercianti e somaggi. Un flusso di passi, merci e idee che per secoli ha attraversato, unito e contaminato l’Europa.

Organizzatori: Maria Grazia Brusegan OR TAM 0415700862, Fabrizio Bettini OR TAM 3389275916.

 

17 APRILE ANTICHI SENTIERI ALLE PENDICI DELL’ALTOPIANO

Gruppo montuoso: Altopiano di Asiago

Escursionismo

Difficoltà: E Dislivello: 700 m

Quota max: m. 750 Tempi: 5-6 ore

Facile escursione primaverile tra ulivi e ciliegi sulle propaggini dell’Altopiano di Asiago, lungo uno storico sentiero: dai romani ai giorni nostri.

Organizzatori: Martin Piero 3471373477, Gallinaro Lisa, Galbo Alessio, ASE Masetto Cristian 3493964120

 

1 MAGGIO ATTIVITÀ SPELEOLOGICA CON L’ASSOCIAZIONE ” IL PORTICO – ONLUS”

Zona: Prealpi Vicentine

Attività Speleologica

Come ogni anno accompagneremo i ragazzi dell’Associazione “IL PORTICO – ONLUS” di Dolo a compiere un’escursione, ma questa volta andremo nel buio delle grotte: ambiente particolare per suggestioni ed emozioni particolari. Rimarremo nel facile tratto iniziale del famoso “Buso della Rana”

Organizzatori:

Sandro Sedran 3479835693 – Simona Tuzzato 3491638837 – Piera Pellizzer 3381740656 – Emilio Rosso 3405018612

 

1 MAGGIO CICLOTURISMO COUNTRY: MIRANO-ASOLO-BASSANO

Escursione in BICICLETTA

Difficoltà: Turistico Dislivello: 140 m Lunghezza: 77 km Tempi: 7 ore

Bellissimo percorso, prevalentemente pianeggiante, che si snoda su piste ciclabili o strade asfaltate secondarie. Seguendo inizialmente il Muson Vecchio, per argine sterrato ove possibile, e quindi il Muson dei Sassi su comodo argine sterrato, giungeremo a Castelfranco V.to. Dalla città del Giorgione l’itinerario prosegue sul “Sentiero degli Ezzellini” verso Castello di Godego, luogo di insediamento della famiglia medioevale degli Ezzellini, per addentrarsi nella campagna tra Loria e Riese, paese natale di Papa Pio X. Raggiungeremo poi il bel borgo di Asolo e, infine, tramite strade secondarie poco trafficate ai piedi del Monte Grappa, raggiungeremo la Città del famoso ponte degli alpini, Bassano. Il rientro è previsto in treno.

Organizzatori: Alberto Minto, Francesca Brugnoli 3892759079, Lucio Marcon 3385229370

 

8 MAGGIO SENTIERO DEL SENTINELLO AL MONTE CIVILLINA

Gruppo montuoso: Prealpi Vicentine

Escursionismo

Difficoltà: E Dislivello: 500 m

Quota max: m. 950 Tempi: 4 ore

Su una mulattiera della grande guerra sullo spartiacque tra la Val d’Agno e la Val Leogra, tra resti di ricoveri e postazioni, arriveremo alla panoramica cima osservatorio del Civillina, noto fin dall’antichità per la presenza di minerali rari e fonti di acque arsenicate.

Organizzatori: Bertilla Ferro 3479030920, Umberto Zausa

 

22 MAGGIO LA NATURA E L’UOMO NELLA LAGUNA NORD DI VENEZIA

Zona: Laguna di Venezia

Escursione in battello

Limite massimo 60 persone

Un’escursione insolita e immersa nell’ambiente lagunare, per vedere da vicino i paesaggi naturali, gli ecosistemi e le tradizioni, la vita di pescatori e agricoltori, tra canali e barene. L’uomo che si adatta all’ambiente e che adatta l’ambiente a sé stesso: è così che ci troviamo di fronte agli scenari della laguna di oggi e che possiamo immaginare quelli passati, con un occhio particolare a quelli futuri.

Organizzatori: ASE-ONC Annalisa Doni 3495556531, Piera Pellizzer 3381740656, ASE-ONC Emilio Rosso 3405018612

 

29 MAGGIO L’ACQUA MODELLA LA ROCCIA: I TORRENTI ARDO E MEDÒN

Gruppo montuoso: Schiara

Escursione naturalistica

Difficoltà: E Dislivello: 550 m

Quota max: m. 900 Tempi: 6 ore

Interessantissima escursione pressoché priva di difficoltà che porta a vedere alcune conformazioni geologiche scavate dall’acqua dei torrenti. Ma anche borghi rurali persi sulla montagna e panorami sul cuore della spettacolare parete sud della Schiara.

Organizzatori: Piera Pellizzer 3381740656, Bertilla Ferro 3479030920, ASE-ONC Emilio Rosso 3405018612,

 

2-3-4-5 GIUGNO “SUI CAMMINI DI FRANCESCO”: RIETI E LA VALLE SANTA

Gruppo montuoso: Appennino Laziale – Valle Reatina

“GITONA”: Escursioni, Cultura, Enogastronomia

noleggio pulmini 9 posti, partecipanti multipli di 9

1° giorno Difficoltà: T Dislivello: 460  Tempi: 2 ore

2° giorno Difficoltà: E Dislivello: 500  Tempi: 5 ore

3° giorno Difficoltà: E Dislivello: 700  Tempi: 7 ore

4° giorno Difficoltà: T Dislivello: 100  Tempi: 2 ore

Decima edizione del viaggio di più giorni nelle montagne italiane, dove si unisce turismo, escursionismo ed “enogastromia”: in occasione del giubileo andremo sulle vie dei pellegrini.

Organizzatori:Sandro Gallo 3477997200, Adele Di Bella, Serena Pastore, Stefano Valentini 3337028900

 

5 GIUGNO MONTE CAMPIGOLETTI, MONTE ORTIGARA E VAL AGNELLA

Gruppo montuoso: Altipiano di Asiago

Escursionismo

Difficoltà: E Dislivello: 540 m Quota max: m. 2106 Tempi: 5 ore

Escursione facile, ma abbastanza lunga, che attraversa una delle zone più tormentate della prima guerra mondiale, tra linee italiane ed austriache. Alcune opere di guerra (caserme, cippi, depositi) sono stati recentemente recuperati. Bella la visuale dall’Ortigara, che spazia sui monti dell’Altipiano, Lagorai, Pale di San Martino, cima d’Asta.

Organizzatori: Giulia Donà 3896747874, Riccardo Pavanello 3491785124, ASE Filippo Pulese 3291044140

 

19 GIUGNO PAL PICCOLO – ALPI CARNICHE

I segni della memoria sul SENTIERO DELLA PACE: 2009-2018 un percorso lungo 10 anni – 8a tappa

Gruppo montuoso: ALPI CARNICHE

Escursionismo – Mezzo trasporto: auto

Difficoltà: E, nella parte sommitale percorso complesso e scivoloso

Dislivello: 500 m Quota max: m. 1866 Tempi: 5-6 ore

Il “nostro” Sentiero della Pace ripercorre in 10 anni la linea del fronte “Trentino-Veneto-Friulano” della Prima Guerra Mondiale.
Il percorso si snoda su sentieri che collegano cime, trincee, camminamenti, opere di arroccamento, ricoveri, baraccamenti, forti e cimiteri di guerra.

Iniziato nel 2009 finirà nel 2018, anno in cui si commemorerà il 100° anniversario della fine della Prima Guerra Mondiale.
Il progetto è ricco di significati e si sviluppa su più livelli: escursionistico, ambientale, geografico, temporale, storico, culturale, emozionale.

Le motivazioni che sono alla base del progetto sono:

– ricordare per non dimenticare un evento storico drammatico;

– riflettere e meditare sulla guerra, che non è mai un buon sistema per risolvere i conflitti:

– trasmettere – camminando – un messaggio di pace e di libertà.

Passo Monte Croce Carnico (1360 m) essendo il principale valico delle Alpi Carniche, collega Gailtal e Drava, con lo scoppio della 1a Guerra Mondiale divenne subito area strategica. Prendere e tenere il Pal Piccolo era fondamentale per il controllo del passo. Per il suo possesso ci furono scontri cruenti. La battaglia più violenta fu il 14/6/1915. Il lungo arroccamento ha lasciato evidentissimi segni di imponenti opere belliche, la cima è un intrico di trincee, caverne, gallerie, che tutt’oggi trasmettono emozione e sgomento. Dal 1983 l’associazione Amici delle Dolomiti lavora alla pulizia e al ripristino del sito per conservare la memoria di quegli anni terribili.

FILM Venerdì 10 giugno – Biblioteca STRA

proiezione del film “E Johnny prese il fucile” del 1971 scritto e diretto da Dalton Trumbo, vincitore del Grand Prix Speciale della Giuria al 24º Festival di Cannes.

Organizzatori: Massimo Baldan OR TAM 041 5700862, Fabrizio Bettini OR TAM 3389275916, Maria Grazia Brusegan OR TAM 041 5700862

 

26 GIUGNO MONTE CROCE DA VAL CALAMENTO

Gruppo montuoso: Lagorai – Monte Croce

Escursionismo

Difficoltà: EE Dislivello: 1057 m

Quota max: m. 2490 Tempi: 7 ore

Splendido itinerario che dalla Val Calamento sale al Monte Croce, sulla catena del Lagorai, dalla cui cima si possono vedere tutte le principali cime del Trentino Occidentale. Percorso prevalentemente su stradina, gli ultimi 380 m si svolgono per tracce su sfasciumi e roccette per raggiungere la piramide finale con grande croce in ferro.

Organizzatori:

Giulia Donà 3896747874, Riccardo Pavanello 3491785124, Stefania Ranzato, AE Andrea Babetto 3406833472

 

8-9-10 LUGLIO LE MERAVIGLIE DEL PARCO NATURALE MONT AVIC

Gruppo montuoso: Alpi Graie – Val d’Aosta

Escursionismo

noleggio pulmini 9 posti, partecipanti limitati a 18

1° giorno Difficoltà: T / E Dislivello: 85 m Quota max: m. 2192 Tempi: 0:30 ore

2° giorno – gruppo A Difficoltà: EE Dislivello: 1250 m Quota max: m. 3185 Tempi: 9 ore

2° giorno – gruppo B Difficoltà: E Dislivello: 975 m Quota max: m. 2910 Tempi: 7 ore

3° giorno Difficoltà: E Dislivello: 343 m Quota max: m. 2512 Tempi: 5 ore

I numerosi laghi e la vegetazione ricca di colori rendono questo itinerario indimenticabile. La natura è ancora intatta e i panorami sono superbi: dal Lago Bianco (Rifugio Barbustel) i ghiacciai del Monte Rosa sembrano a portata di mano.

Si pernotta ai rifugi Dondena (m 2189) e Barbustel(m 2205). Il secondo giorno la salita alla cima del Mont Glacier (m 3185) è facoltativa e richiede ulteriori 275 m di salita.

Organizzatori:

ASE Mazzetto Gianpietro 3386424982 – ASE Eliana Vanzetto 3313757112 – AE Bertazzon Lucio 3466063525

 

10 LUGLIO SENTIERO NATURALISTICO “TIZIANA WEISS” AL MONTE TINISA  Attenzione GITA ANNULLATA!!!!!!

Gruppo Montuoso: Alpi Carniche meridionali

Escursionismo

Difficoltà: EE Dislivello: 700 m

Quota max: m 1950 Tempi: 5 ore

Zona d’interesse geologico e botanico oltre alla bellezza degli spazi aperti, con un bel percorso sulla panoramica cresta.

Organizzatori: Luciano Serafini 3477187058, Rita Bazzo 335474430, ASE-ONC Emilio Rosso 3405018612

 

17 LUGLIO ESCURSIONE A CIMA CAREGA PER SENTIERO ATTREZZATO “CAMPALANI” E VIA NORMALE

Gruppo Montuoso: Prealpi Venete -Gruppo del Carega

Escursionismo e via ferrata

set da ferrata, imbrago completo, casco.

Gruppo A – ferrata Difficoltà: EEA Dislivello: 1000 m Quota max: m. 2259 Tempi: 6 ore

Gruppo B – via normale Difficoltà: E Dislivello: 1000 m Quota max: m. 2259 Tempi: 6 ore

Escursione che si addentra nel bellissimo massiccio del Carega, tra Trentino e Veneto. Raggiungeremo la cima più elevata, Cima Carega, 2259 m, che domina tutta la pianura veneta e dalla quale potremo ammirare buona parte dei monti trentini. Questo massiccio è un piccolo scrigno ricco di bellezze naturali non ancora intaccato dal turismo di massa, che presenta una grande varietà di paesaggi: da quello prettamente dolomitico caratterizzato da guglie, strette ed impervie gole scavate dall’acqua (i vaj), pareti scoscese, ma anche ampi e ondulati valloni prativi tipici dell’alpe. La ferrata è piuttosto breve (circa 45 minuti) e necessita di caschetto, imbrago, set da ferrata. In alternativa si percorre la facile via normale.

Organizzatori: Francesca Brugnoli 3892759079, Alberto Minto, AE Andrea Babetto 3406833472

 

30-31 LUGLIO POSTAZIONE TRE DITA

Gruppo montuoso: Dolomiti – Gruppo delle Tofane

Escursioni su vie ferrate

set da ferrata, imbrago completo, casco.

1° giorno Difficoltà: EEA Dislivello: 480 m

Tempi: 6 ore

2° giorno Difficoltà: EEA Dislivello: 650 m

Quota max: m 3225 Tempi: 8 ore

Nel corso della prima guerra mondiale la postazione “Tre Dita” assume per gli austriaci un’importanza militare di primo piano, quale strategico osservatorio d’artiglieria, protetto da due mitragliatrici celate in caverne. Punto storico e paesaggistico e dell’escursione.

Itinerario di 2 giorni, comprese di 2 ferrate impegnative: consigliato a persone esperte e ben allenate.

Organizzatori: ASE Eliana Vanzetto 3313757112 – AE Lucio Bertazzon 3466063525

 

20-21 AGOSTO GOLA UINA . Contrabbando e transumanza tra la Val Venosta e la Svizzera

Vivere l’Ambiente – Camminare nella Storia

Gruppo montuoso: ALPI VENOSTE

Escursionismo – Viaggio in macchina

programma dettagliato su sito sezionale e www.viverelambiente.it

1° giorno: Difficoltà: E

Quota max: 2256 m Tempi: 2 ore

2° giorno: Difficoltà: E Dislivello: salita e discesa 600 m

Quota max: 2311 m Tempi: 5 ore

A cavallo tra Italia e Svizzera, l’escursione è un insieme di panorami straordinari e orridi strapiombi, dolci pascoli e ruvida roccia. Momento forte dell’uscita è la “via dei contrabbandieri”, ardito sentiero scavato nella roccia della parete di 800 mt. della Gola di Uina. Sul fondo il rombo del torrente.

Alla fine della stretta e tetra gola si esce nel bucolico ambiente dell’Engadina.

Organizzatori: Massimo Baldan OR TAM 041 5700862, Maria Grazia Brusegan OR TAM 041 5700862

 

4 SETTEMBRE SULLE SCONOSCIUTE DOLOMITE PESARINE

Gruppo montuoso: Alpi Carniche meridionali

Escursionismo

Difficoltà: EE Dislivello: 600 m.

Quota max: m. 2280 Tempi: 6 ore

Dai dolci e frequentati prati di casera Razzo degradanti verso la conca di Sauris, con piacevole escursione nel gruppo del Tudaio di Razzo – Tiàrfin si sale a solitarie conche alpine che niente invidiano ad altre più frequentate e conosciute……

Organizzatori: Marco Convento 3284584596 – Loretta Donà

 

10-11 SETTEMBRE SCILIAR – BURGSTALL: La montagna sacra

Vivere l’Ambiente – Camminare nella Storia

Gruppo montuoso: MASSICCIO DELLO SCILIAR – Alto Adige

Escursione ad anello – mezzi di trasporto auto proprie

programma dettagliato su sito sezionale e www.viverelambiente.it

1° giorno:Difficoltà: E Dislivello: 900 m salita – 300 m discesa Quota max: m. 2515 Tempi ore 5:30

2° giorno: Difficoltà: E Dislivello: 1350 m discesa Quota max: m. 2450 Tempi: ore 3:30

Bella traversata per arrivare ad un luogo di culto preistorico in alta quota, in uno dei panorami più spettacolari dell’Alto Adige. Discesa per “la gola del diavolo” sull’ antico sentiero dei tronchi (knuppelweg) usato da secoli dalle mandrie verso l’alpeggio. Cartina Tabacco n.5

Organizzatori: Maria Rosa Rebeschini OR TAM tel 3282296634, Fiorenza Miotto (CAI Bolzano)

 

17-18 SETTEMBRE GIRO DEL GRUPPO DELLE ODLE – SALITA AL SASS RIGAIS

Gruppo montuoso: Puez-Odle

Escursionismo e via ferrata

set da ferrata, imbrago completo, casco.

1° giorno Difficoltà: E Dislivello: 900 m Quota max: m. 2447 Tempi: 7 ore

2° giorno – gruppo A Difficoltà: E Dislivello: 580 m Quota max: m. 2642 Tempi: 6 ore

2° giorno – gruppo B Difficoltà: EEA Dislivello: 870 m Quota max: m. 3025 Tempi: 7 ore

Il gruppo delle Odle (in ladino “aghi”) è un bellissimo e spettacolare gruppo dolomitico inserito nel parco Naturale Puez-Odle; interessa per le bellezze del suo paesaggio, per la flora ricca di specie rare quali il rododendro nano, l’artemisia mutellina e l’artiglio del diavolo. La fauna del luogo è composta in maggioranza da marmotte, camosci e cervi, inoltre si può vedere l’aquila reale e la pernice bianca. Mediamente difficile la ferrata che raggiunge una cima di 3000m.

Organizzatori:

ASE Mazzetto Gianpietro 3386424982 – ASE Eliana Vanzetto 3313757112 – AE Bertazzon Lucio 3466063525

 

18 SETTEMBRE ALTOPIANO DI ASIAGO – RADUNO SEZIONI DEL VENETO

Gruppo Montuoso: Altopiano di Asiago

Escursionismo

Attività intersezionale CAI Veneto

Difficoltà: E

Tempi: 6 ore

Il Comitato Direttivo Regionale propone il 1° Raduno di tutte le Sezioni CAI del Veneto nella giornata di domenica 18 settembre 2016 sull’Altopiano di Asiago.

Indicazioni di massima:

– alle Sezioni di ogni Provincia verrà proposto un percorso della durata massima di ore 6 con grado di difficoltà “E”;

– ogni gruppo avrà a disposizione uno o più accompagnatori che illustreranno l’ambiente e gli eventi accaduti.

Organizzatori: CAI – G.R. Veneto

Referenti: Vittorino Marchini 3333289693, Piera Pellizzer 3381740656

 

25 SETTEMBRE ESCURSIONE AL MONTE ROEN NELLA VAL DI NON

Gruppo montuoso: Alta Val di Non

Escursionismo

Difficoltà: E Dislivello: 350 m

Quota max: m. 2116Tempi: 3 ore

Una facile e breve escursione fino all’ampia e pianeggiante cima del monte Roen (m. 2116) dal quale è possibile ammirare a 360° un panorama sconfinato e, in basso, la città di Bolzano e un ampio tratto della valle dell’Adige, sulla quale si affaccia questa montagna con un’ impressionante parete verticale di 2000 metri. La cima è ampia e pianeggiante e suggerisce una lunga sosta sui prati, prestando attenzione sul crinale.

Organizzatori: Mirca Coccato 3476517680, Bertilla Ferro 3479030920, Leonardo Tramonte

 

25 SETTEMBRE DALLA PIANA DEL CANSIGLIO AL MONTE PIZZOC IN MOUNTAINBIKE

Gruppo montuoso: Prealpi Trevigiane – Cansiglio

Cicloescursionismo – MTB

Difficoltà: MC – medio ciclista Dislivello: 600 m Quota max: m 1521

Lunghezza 35 km Tempi: 5 ore

Panoramica pedalata accessibile anche ai neofiti delle ruote grasse grazie ai modesti dislivelli che si andranno ad affrontare, e che conduce alla cima più alta del Cansiglio, il monte Pizzoc (1565 m). Da qui lo straordinario scenario si apre a 360° verso la pianura pordenonese e i colli trevigiani; verso nord i monti dell’Alpago. La discesa si snoda, con leggeri saliscendi, attraverso lo sterrato sentiero naturalistico “Strada del Taffarel” all’interno del suggestivo bosco del Cansiglio.

Organizzatori: Alberto Minto, Francesca Brugnoli 3892759079

 

2 0TT0BRE CIMA BRENTONI – salita per la via normale

Gruppo Montuoso: Alpi Carniche – Gruppo Terze Clap

Alpinismo

Salita alpinistica, solo per escursionisti esperti

Difficoltà: AR – II – PD- Dislivello: 750 m

Quota max: m. 2548 Tempi: 5 ore

Questa salita consente di toccare la cima più elevata del piccolo gruppo dolomitico dei Brentoni, posto fra il Cadore e la Carnia. La traversata proposta permette di conoscere la cima, panoramica ed inserita in un ambiente solitario e poco sfruttato.

Bella e divertente traversata, al limite superiore dell´escursionismo, su roccia buona.

Dalla vetta bel panorama sulle Alpi Carniche, le Dolomiti del Comelico e quelle Ampezzane. La zona alpinisticamente è poco frequentata.

Passaggi di I° e II° grado, richiesto passo fermo.

Materiale obbligatorio: caschetto.

Materiale consigliato: kit da ferrata.

Organizzatori: ISA Orietta Visentin, IA Massimo Fattori 3484110180 – Scuola di Alpinismo Paolo Bortoluzzi

 

2 0TT0BRE AUTUNNO D’ARTE: LA CATTEDRALE VERDE

Gruppo montuoso: Valsugana – Val di Sella

Escursionismo culturale

Difficoltà: T Dislivello: 150 m

Quota max: m.1930Tempi: 4 ore

Stimolante e curiosa escursione in mezzo al bosco dove vari Artisti hanno costruito con materiali naturali e non, le loro opere, inserite nella natura, alcune da scoprire.

E infine nel parco le opere maggiori, se anche le più belle ce lo direte voi!

Il rientro può essere fatto per la strada, tra abitazioni di montagna e la chiesetta della Madonna della Neve.

Organizzatori: ONC Maran Martina 3333497908 – Bazzo Rita 335474430

 

9 OTTOBRE LA VIA DEL SALE, DELLO ZUCCHERO E DELLA TRACHITE.

Da Padova a Chioggia in bicicletta lungo le vie d’acqua

Vivere l’Ambiente – Camminare nella Storia

Cicloturismo – servono City bike, camera d’aria di scorta, caschetto

programma dettagliato su sito sezionale e www.viverelambiente.it

Difficoltà: Facile Lunghezza: 60 km Tempi: ore 8 circa

Seguiremo l’itinerario che collegava Padova e i Colli Euganei alla Laguna Veneta seguendo un’antica via fluviale un tempo percorsa da barche da carico, i cosiddetti “burci”, che navigavano cariche di merci quali la trachite dei Colli Euganei, il sale di Chioggia e lo zucchero di Pontelongo. Il percorso si snoderà su piste ciclabili lungo gli argini del Canale Battaglia, canale Vigenzone, Bacchiglione.

Organizzatori: Fabrizio Bettini cell 3389275916 OR TAM, Massimo Baldan OR TAM

 

16 0TT0BRE OTTOBRATA SEZIONALE

Per i frequentatori – e non – della nostra sezione, il classico ritrovo conviviale di fine stagione. Un’occasione per scambiarsi esperienze ed opinioni e per pranzare insieme all’aria aperta, in assoluta tranquillità ed allegria!

Informazioni presso la sede del CAI di Dolo

Organizzazione a cura dei Gruppi Sezionali

 

23 0TT0BRE AUTUNNO IN LAGORAI – CIMA DI VALPIANA

Gruppo montuoso: Lagorai

Escursionismo

Difficoltà: EE Dislivello: 1150 m

Quota max: m 2368 Tempi: 7 ore

Lunga escursione nella catena del Lagorai: dalla Val Calamento fino alla cima di Valpiana ritornando per il monte Setole, una fantastica cavalcata di cime verso l’autunno.

Organizzatori: Martin Piero 3471373477, Gallinaro Lisa, Galbo Alessio

 

13 NOVEMBRE APPUNTAMENTO IN CANSIGLIO

Gruppo montuoso: MONTE CAVALLO

Escursionismo – Manifestazione in collaborazione con altre associazioni ambientaliste.
Il programma dettagliato sarà divulgato a ridosso dell’appuntamento perché da condividere con le altre associazioni.

Difficoltà: E Dislivello: 500 m Quota max: m. 1500 Tempi: 5 ore

L’attenzione sul Cansiglio continua!

Forcella Palantina, Monte Pizzoc, la Piana, sono i luoghi che fino ad oggi abbiamo amato e difeso, ma altre zone sono a rischio per speculazioni ambientali. Interessi di pochi compromettono il bene di tutti. Con la partecipazione si sostiene anche un sogno, che il Cansiglio diventi Patrimonio dell’Umanità-Unesco!

Organizzatori: Maria Rosa Rebeschini OR TAM 3282296634

 

20 NOVEMBRE GITA NOVEMBRINA A SORPRESA

Escursionismo

Difficoltà: E Dislivello: contenuto

Quota max modesta Tempi: poche ore

Si propone per questo periodo una gita da definire in base all’andamento climatico. Sarà una gita a sorpresa, da concludere con vin e sopressa!

Organizzatori: Gruppo escursionismo CAI Dolo

Commenti chiusi