20 maggio ANELLO NATURALISTICO DEL GRAPPA uscita di CONFINI

20 maggio MONTE GRAPPA
“ANELLO NATURALISTICO DEL GRAPPA”

Limiti tra bosco, arbusteti, praterie e molto altro ancora

un itinerario ideale per la conoscenza della varietà degli ambienti e della loro ricchezza floristica in un massiccio prealpino ricco di storia e di biodiversità. Sono ben osservabili molti ambienti e i fenomeni di competizione che sono alla base del dinamismo vegetazionale, causati da molteplici fattori: l’esposizione, l’effetto crinale o vetta, i microclimi, interventi antropici e la geomorfologia.
Grazie ad un accompagnatore d’eccezione quale è Cesare Lasen ogni aspetto della “zona combattente” ci verrà svelato e tutto sarà più chiaro e leggibile per acquisire un tassello di conoscenza in più per comprendere la saggezza della natura.

Posti disponibili 30 – chiusura iscrizioni al raggiungimento del numero previsto – contattare gli organizzatori.
www.viverelambiente.it

Commenti chiusi

  • MONTE MOSCIAGH

    MONTE MOSCIAGH

    DOMENICA 27 GENNAIO 2019 Cimiteri del Mosciagh, passando per Forte Interrotto Gruppo montuoso: Altipiano di Asiago   Da Camporovere alle testimonianze della Prima Guerra Mondiale come i cimiteri di guerra e il baluardo da poco ristrutturato “Forte Interrotto” Alla gita parteciperà anche Moreno Moratti del Cai Camposanpiero, esperto in storia della prima guerra mondiale. Organizzazio[...]
    Informazioni sulla percorribilità dei sentieri

    Informazioni sulla percorribilità dei sentieri

    Puoi trovare indicazioni sulla percorribilità dei sentieri del Veneto collegandoti al sito https://www.caiveneto.it/home. Un link consente di collegarti col tabulato che riporta le notizie fornite dai referenti sezionali per la sentieristica.[...]
    Aperta una sottoscrizione da parte del CAI

    Aperta una sottoscrizione da parte del CAI

    Attivazione, sottoscrizione, mobilitazione: queste le tre azioni indicate dal Presidente del CAI VENETO Francesco Carrer per far fronte alla gravissima situazione creatasi nei giorni scorsi su gran parte della montagna veneta a seguito dell'ondata di maltempo che non ha memoria d'uomo. Sono riportate in una lettera fatta pervenire a tutti i Presidenti delle 65 Sezioni CAI del Veneto, quale pri[...]